Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

VICO MAGISTRETTI 100

Data:

19/03/2020


VICO MAGISTRETTI 100

Anche in questo momento di emergenza, in Italia come in Bulgaria, la cultura rappresenta uno strumento per aiutarci tutti a sentirci meno soli.
Non potendo proseguire con la normale programmazione culturale, l'IIC continuerà ad organizzare alcune attività compatibili con la situazione di emergenza sanitaria. Al riguardo, chi si troverà a passare per via Parizh, potrà scoprire un grande maestro del design italiano, Vico Magistretti, attraverso i pannelli esposti all'aperto.
La mostra, organizzata in occasione del centenario della nascita di Magistretti, presenta alcune delle sue opere di design e architettura più importanti che hanno segnato l'arte italiana contemporanea. Si ringrazia la Fondazione "Vico Magistretti" per aver concesso i materiali.
Vi ricordiamo che qualsiasi raggruppamento di persone e la mancanza di distanza tra di loro è contrario alle raccomandazioni per la protezione della nostra salute, previste per fronteggiare la pandemia da COVID-19.
Anche la cultura ci aiuterà a superare questo difficile periodo!

Nato in una famiglia della media borghesia milanese, Vico Magistretti frequenta il liceo classico Parini per poi iscriversi, nell’autunno del 1939, alla Facoltà di Architettura del Regio Politecnico di Milano. Tra il 1943 e il 1944 si allontana dall’Italia e si trasferisce in Svizzera dove, nel Champ Universitarie Italien di Losanna, ha modo di seguire alcuni corsi accademici. Risale a quel periodo la sua frequentazione con Ernesto Nathan Rogers, persona chiave nella sua formazione intellettuale. Nel 1945 torna a Milano dove si laurea in Architettura presso il Politecnico. Inizia subito l’attività professionale nello studio del padre, l’architetto Pier Giulio Magistretti, in via Conservatorio.

Informazioni

Data: Da Gio 19 Mar 2020 a Mar 30 Giu 2020

Orario: Dalle 00:01 alle 23:59

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura

Ingresso : Libero


Luogo:

via Parizh, 2B - Sofia

795